organizzato da

Consorzio Scuola Lavoro

main partner

logo federpol high-01 (2)

in collaborazione con

scadenza iscrizioni 14 marzo 2022

Vale srl, società di formazione e consulenza specializzata nel settore della vigilanza privata e Cooperativa Scuola Lavoro, ente di formazione accreditato, organizzano in collaborazione con Assicurezza-Confesercenti, la settima edizione del corso Security Manager ai sensi della normativa UNI 10459:2017.

OBIETTIVO DEL CORSO

Obiettivo del corso è la formazione del Professionista della Security come previsto dalla normativa UNI 10459:2017. Il percorso formativo si propone di formare Manager esperti nel settore della sicurezza pubblica e privata, che abbiano una buona conoscenza del business e che siano in grado di operare in modo trasversale nei processi aziendali.
Il corso per Professionisti della Security permetterà ai partecipanti l’acquisizione dei requisiti professionali richiesti dai DM 269/10 e DM 56/2015, in materia di organizzazione e requisiti minimi dei servizi offerti dagli Istituti di Vigilanza Privata.
Il titolo conseguito sarà funzionale alla certificazione delle competenze, in conformità alla UNI 10459:2017 – Funzioni e Profilo del Professionista della Security Aziendale, così come richiesta dal Decreto 1° dicembre 2010, n. 269. Ai fini della Certificazione delle Competenze è stata attivata una convenzione con un Ente di Certificazione.

Il Security manager è la figura di riferimento per l’organizzazione, la gestione e l’assunzione di responsabilità della sicurezza all’interno di un’organizzazione di qualsiasi tipo. È una figura professionale nata recentemente che si sta affermando con grande velocità.

L’odierno concetto di sicurezza abbraccia un contesto ampio e variegato, in qualunque settore aziendale: dalla sicurezza fisica di un’infrastruttura alla protezione delle strategie produttive, dalla sicurezza dei fattori sensibili a quella informatica, dalla sicurezza sul lavoro alla fedeltà dei dipendenti, fino agli aspetti legati alla comunicazione e alla privacy.

I macrosistemi aziendali si configurano oggi con un patrimonio intangibile di informazioni, dati, conoscenze, processi e sistemi, che è necessario presidiare attentamente con nuove sensibilità e dinamiche operative appropriate. Questi nuovi scenari tecnici, economici e di mercato, che configurano un mondo in crescita esponenziale, condizionato dagli incessanti sviluppi tecnologici e dalla globalizzazione, sempre più interconnesso e interdipendente, influenzano fortemente la professione del Security Manager e richiedono un modo nuovo di presidiare rischi e minacce a tutto tondo. Ai rischi tradizionali di sicurezza fisica e logica si intrecciano nuove e forti esigenze di sicurezza, privacy e governance che modificano il perimetro delle attività della security ed ampliano significativamente le responsabilità del Security Manager.

DESTINATARI

Il Corso è rivolto a tutti i diplomati e ai laureati in tutte le discipline che vogliono operare nel settore della sicurezza pubblica e privata.
Il corso inoltre è un efficace metodo per valorizzare il curriculum per manager (titolare, institore, direttore tecnico) di Istituti di Vigilanza, funzionari ed i dirigenti della Pubblica Amministrazione e più in generale per tutte le figure professionali che operano nel settore della sicurezza.

PROGRAMMA DEL CORSO E DOCENTI

Analisi e scenario di contesto | Servizi di Sicurezza e strumenti | Sicurezza delle informazioni | Elementi di diritto della sicurezza e privacy | Elementi di diritto penale | Elementi di diritto costituzionale | Elementi di economia aziendale | Modello di Gestione ex D.Lgs 231 | Risk Management: Ruoli e funzioni del Security Manager | Tecniche e strumenti di comunicazione | Sicurezza sul Lavoro | Criminalità e terrorismo

Dott. Riccardo Martina – Esperto di Privacy, Security e sicurezza militare

William Nai – Security Manager Barberis Consulting

Paolo Barberis – Security Manager Barberis Consulting

Gabriele Donvito – Dottore Commercialista

Ing. Enrico Bocci – Esperto Cyber Security

Lorenzo Canuti – Psicologo, Counselor, Formatore

Avv. Claudia Cori – Avvocato, Studio Legale Cori & Associati

STRUTTURA DEL PERCORSO FORMATIVO

Il corso ha una durata complessiva di 120 ore, di cui 80 erogate in modalità Webinar e 40 ore di Formazione a distanza. Il corso avrà inizio venerdì 18 marzo 2022 e terminerà sabato 18 giugno 2022. Le lezioni si svolgeranno a distanza il venerdì dalle 14,30 alle 18,30 e il sabato dalle 9,30 alle 13,30.

REQUISITI MINIMI DI ACCESSO E MODALITÀ DI VERIFICA

Per accedere al percorso è necessario avere compiuto 18 anni ed essere in possesso del diploma di scuola media superiore. Saranno ammessi alla frequenza coloro che, in possesso dei requisiti di accesso, presenteranno regolare domanda di iscrizione entro i termini stabiliti. Per i cittadini di nazionalità straniera sarà inoltre verificato il possesso di una conoscenza della lingua italiana sufficiente alla partecipazione al corso e al sostenimento dell’esame finale (secondo il livello B2 – Livello intermedio superiore del QCER per la conoscenza delle lingue), da accertare eventualmente attraverso una prova scritta e un colloquio.

TIPOLOGIA DELLA CERTIFICAZIONE FINALE

Al termine del percorso formativo, previo superamento dell’esame finale, sarà rilasciato un attestato di frequenza ai sensi della normativa UNI 10459:2017 e dei D.M. 269/2010 e D.M. 56/2015.Il possesso di tale attestato è requisito per conseguire la qualifica di Professionisti della Security ai sensi della Norma UNI 10459:2017.

COSTO E MODALITÀ DI PAGAMENTO

€ 1.400,00 + iva (comprende iscrizione, frequenza, materiale didattico individuale). È possibile iscriversi versando la quota di iscrizione di € 500,00 + iva (pari a 610,00 euro) e saldando il resto della quota attraverso due rate mensili di € 450,00 + iva ciascuna (pari a 549,00 euro cad.).

MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DEL CORSO

Il corso sarà erogato in modalità Webinar. Gli studenti si collegheranno attraverso un link che sarà loro inviato dalla direzione per seguire la lezione e interagire col docente. I discenti avranno inoltre accesso alle registrazioni delle lezioni per scopi didattici o per riprendere eventuali assenze.